I poteri dormienti si risvegliano
La morsa dell'inverno si allenta...
... e i primi colori della vita che sboccia ricoprono il campo di battaglia. Poteri distruttivi né maligni né benefici cominciano ad agitarsi, mentre le fredde giornate si allungano. E finalmente arriva il Festival della Stagione dei Fiori (New Bloom Festival), un periodo di caos supremo e ricompense sublimi, che preparerà il terreno per le battaglie a venire.
L'arrivo della Belva che ritorna
La Belva si risveglia
Tutti i bambini conoscono questa leggenda. Ogni anno, quando il gelo e il buio dell'inverno si attenuano, le energie misteriose che sono rimaste dormienti nei lunghi mesi invernali si scatenano. Da questo pozzo di potere soprannaturale, allo sbocciare dei primi fiori, la Belva che ritorna prende forma ed urla per la furia e la fame. Ma la stessa fonte che pervade la creatura di questo terribile potere, ne ricopre anche l'aspetto di giada sfavillante, pronta per essere forgiata in armi, se solo riesci a sottrargliela.
Cicli del terrore
L'andirivieni della Belva che ritorna è ciclico. È una creatura misteriosa ed erratica, che pattuglia costantemente un territorio strano e sconosciuto, disperso tra il tempo e lo spazio. A volte sparisce per giorni, forse seguendo le tracce del predecessore in una breccia temporale, per poi riapparire rinnovata e rinvigorita, come se non fosse passato nemmeno un attimo. Quelli che vogliono combatterla devono essere pazienti e vigili, pronti a colpire nei rari momenti in cui la creatura decide di mostrarsi.
Pronti alla battaglia
Affrontare la Belva che ritorna richiede una seria preparazione. Per ferirla dovrai usare sia armi convenzionali che strumenti costruiti per l'occasione. Durante la Stagione dei Fiori, quando gli Eroi si abbandonano senza remore a conflitti e scaramucce, potrebbero trovare dei Lingotti Salfiamma. Nelle mani di un abile artigiano, questi lingotti possono essere trasformati in vari oggetti, tra cui una serie di potenti esplosivi in grado di disattivare, distrarre o ferire la Belva.
Favore della Fortuna
Sei davvero deciso ad affrontare la Belva che ritorna? Perché non compri un Favore della Fortuna? Questo talismano portafortuna aumenterà per un certo periodo la tua capacità di trovare lingotti e ti permetterà anche di trovare Gettoni di Giada, che puoi scambiare con Bottini Fioriti senza serratura.
Busta Cremisi
A volte agli Eroi capiterà di trovare delle Buste Scarlatte, che potrebbero contenere Lingotti Salfiamma da usare contro la Belva... o persino dei Gettoni di Giada!
Premiati con della giada
Alcuni oggetti che potrai ricevere
Forgia equipaggiamento unico utilizzando le ricette della Stagione dei Fiori
Tieni d'occhio i tuoi nemici con il Pesce Guardiano
La Belva delle Steppe Purpuree è pronta per la battaglia
E per gli avversari più temibili della Belva che ritorna:
lo sfuggente CORRIERE FERROROSSO
Le Otto Ombre della Fortuna
Le offerte dell'Arsenale
La fine del freddo sveglia la Belva selvaggia, ma richiama in vita anche un'essenza di buona fortuna. È arrivato il momento di presentare il tuo tributo alle Otto Ombre della Fortuna! Liberati degli oggetti che portano sfortuna o di armi e corrieri vinti in tragiche battaglie, togliendoli dal tuo Arsenale per metterli nelle tue Offerte. Attento, però: non potrai più riprendere un oggetto dopo che hai scelto di toglierlo dall'Arsenale per metterlo nelle Offerte.
Il sorriso della fortuna
Le Otto Ombre della Fortuna si riuniscono e si disperdono senza preavviso. Nei rari momenti in cui la loro impulsiva natura le riunisce tutte assieme, accetteranno con grazia tutta la miseria che viene loro presentata. Se riterranno le tue offerte soddisfacenti, potrebbero sorridere, donandoti magari un'armatura o oggetti rari oppure Lingotti Salfiamma per combattere la Belva che ritorna. Anche se dovrai disfarti delle tue sfortune, sarai sempre ricompensato.
L'arena rinata
Con l'arrivo della Stagione dei Fiori, i vecchi conflitti si risvegliano da un lungo sonno. Tutto è cambiato. I primi germogli ricoprono gli alberi, ancora infreddoliti dalle ultime bave di gelo. In questi giorni crepuscolari, vengono accese lanterne di carta sulle vie dei monumenti di nobili fiere in attesa dell'anno a venire. Eroi senza paura si lanciano su queste piane rinnovate per buttarsi anima e corpo nella battaglia.